http://www.circopificio.it/wp-content/uploads/2018/05/23659494_2018849405017279_1436865829111319610_n.jpg

Dino Militano: una vita a testa in giù

by Giuliana Leave a Comment

Dino Militano, in arte Dino Gdls, sarà ospite al Circ’Opificio per dei laboratori intensivi dedicati a chi ha già delle buone basi di acrobatica e verticalismo. Ma non è questo quello che voglia raccontarvi. Vogliamo farvi entrare nella sua vita straordinaria che da anni si svolge a testa in giù!

Così abbiamo deciso di intervistarlo per voi ed ecco il risultato.

[C: Circ’Opificio – D: Dino]

C: Benvenuto a Palermo Dino, è davvero un piacere ospitarti presso la nostra struttura. Vogliamo sapere qualcosa di più e soprattutto come hai iniziato!

D: Ciao ragazzi, vi racconto con piacere la mia esperienza, sperando che possa essere di ispirazione per tanti ragazzi che devono ancora trovare la loro identità artistica. All’età di 13 anni ho cominciato il mio percorso artistico grazie ad una forte passione per le arti marziali e preparandomi alle esibizioni di Kung Fu Coreografico, tre anni dopo mi sono avvicinato anche alla danza classica, contemporanea e al pilates, sentendomi sempre più completo e allo stesso tempo “contaminato” da tutte queste discipline.
Il mio interesse per lo spettacolo, l’arte ed il bisogno di esprimere le emozioni attraverso le mie abilità mi portò a far parte della “Compagnia dei Fuocolieri” con la quale mi esibivo in spettacoli di strada.
C: Cosa ti avvicinato al Verticalismo allora?
D: Un giorno vidi uno spettacolo di circo alla televisione, un numero di verticali mi lasciò profondamente colpito per la sua eleganza e sentì una grande connessione con questa disciplina. Nella mia mente il circo era qualcosa riservato alle persone nate nelle famiglie di circo, un sogno fatto di persone dalle abilità straordinarie con alle spalle un allenamento a me sconosciuto.
C: Non avevi mai pensato di formarti per entrare anche tu in quel mondo?
D: L’avevo sempre desiderato ma tutto è partito quando venni a conoscenza delle scuole di formazione in circo contemporaneo. Compiuti 18 anni decisi di partire per approfondire i miei studi alla scuola di “Cirko Vertigo” in Italia, dedicandomi al verticalismo e unendolo alla danza ed alla flessibilità acquisita durante gli allenamenti di Yoga marziale con il mio Maestro.
C: Come si è evoluta ad oggi la tua formazione? Come prepari i tuoi numeri?
D: Fino ad oggi continuo mescolando tutto quello che ho imparato per poter trasmettere qualcosa che vada aldilà del movimento, perché sento che c’è un profondo interscambio tra lo spettatore e l’artista e di conseguenza una grande responsabilità.
C: Qual è il tuo desiderio più grande in ambito artistico?
D: Desidero poter elevare sempre di più la mia coscienza attraverso lo studio delle arti marziali e delle tecniche di respirazione così da poter arricchire le discipline artistiche e tener le capacità di equilibrare le emozioni personali anche dentro una compagnia.
C: Grazie mille Dino, non vediamo l’ora di averti ospite presso la nostra scuola nelle prossime settimane! Siamo certi che i nostri studenti ne saranno felici e soprattutto che, terminato il laboratorio, si saranno arricchiti non solo di bagaglio di conoscenza tecnica ma anche dal punto umano. 
—————————————
Per info e prenotazioni riguardo il workshop di giorno 19 Maggio, dalle 18.00 alle 21.00 curato da Dino Gdls chiama dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 20.00 al 3297169258 o vieni a trovarci, a Palermo, in via Ammiraglio Denti di Piraino 1 (zona Fiera del Mediterraneo).
GiulianaDino Militano: una vita a testa in giù

Lascia un commento