http://www.circopificio.it/wp-content/uploads/2017/03/donna-copertina-circo.jpg

Le 6 donne che hanno fatto la storia del circo

by marika

Non conosciamo altro modo per celebrare le donne se non raccontandone le gesta che in alcuni mondi hanno fatto la differenza. Noi ovviamente puntiamo il faro sul mondo circense, ma di donne che hanno cambiato letteralmente il mondo ce ne sono davvero molte, a partire da quelle che di questa commemorazione ne sono state protagoniste per lottare per i loro diritti nel 1909.

Vediamo insieme quali sono state le 6 donne performer che hanno cambiato, anzi arricchito, il mondo dell’arte circense.

1.MARIA SPELTERINI

Italiana, nata a Berlino ma originaria di Livorno, Maria Spelterini è stata la prima donna funambolo ad attraversare le cascate del Niagara nel Luglio del 1876, ad appena 23 anni. Non contenta, dopo averle attraversate la prima volta, ritornò sulla stessa impresa dopo 4 giorni ma aumentando la difficoltà e mettendo ai piedi due secchi. E se pensate che sia finita, no, non lo è – dopo qualche settimana ha ripetuto l’impresa ma stavolta invece dei secchi ai piedi aveva un sacchetto di carta in testa che la bendava completamente. Ha ripetuto il numero sulle cascate del Niagara talmente tante volte che ogni volta sceglieva un modo diverso: cantando, danzando, camminando all’indietro..

2.KATIE SANDWINA

 

Nata in una famiglia di performer circensi australiani, ha cominciato ad esibirsi da piccolissima ma essendo già possente sin dall’età di dieci anni e con tanto allenamento divenne la prima donna forzuta al mondo e crescendo non c’è stato uomo che non l’abbia sfidata sul ring e abbia perso, persino colui che poi è divenuto suo marito – Max Heymann.

A New York Katie stabilisce un nuovo record, alzando 300 pounds sopra la testa con una sola mano e battendo Eugene Sandow che deteneva il record fino a quel momento e che era riuscito ad alzare lo stesso peso ma soltanto fino al busto. Dopo questa gara Katie decide di cambiare il suo cognome in Sandwina, “appropriandosi” del cognome dello sfidante e trasformandolo al femminile.

3.ZAZEL 

16 anni, si pensa che la canzone di De Gregori “La donna cannone” sia proprio ispirata a questa ragazza, che fuggì dal circo per amore (dice una leggenda). Zazel è stata la prima donna della storia lanciata da un cannone a molla al Royal Aquarium di Londra. Per creare un maggiore effetto-spettacolo al cannone vennero aggiunti dei fuochi d’artificio, dando così l’impressione dell’esplosione al momento del lancio. Gli spettatori ne rimangono incantati, da quel momento il lancio di Zazel viene imitato in tutto il mondo, fino in Italia.

4.ANNIE OAKLEY

 

Annie è stata la prima tiratrice americana, nonché stella del selvaggio west e dello spettacolo in America, tanto che viene ingaggiata per far parte del famoso spettacolo “Buffalo Bill Wild West”  diventando da quel momento una superdiva con tanto di leggenda alle spalle: si diceva infatti che imbracciando il suo fucile calibro 22, Annie potesse spezzare una carta da gioco con il bordo in avanti e bucarla ripetutamente prima che toccasse terra, da 27 metri di distanza.

Una delle sue più celebri performance la vide sparare per colpire la sigaretta che si trovava in bocca al marito – performance che ha ripetuto con il Kaiser Guglielmo II Re di Prussia, che volle prendere il posto del marito. Dopo essere diventata una star invitata da tutti i reali del mondo, Annie si ritira e crea una petizione per fondare il primo gruppo di donne tiratrici, purtroppo i tempi non erano pronti e venne ignorata. Utilizzò così i suoi risparmi per fare una grande donazione alla croce rossa, poco prima di morire nel 1926.

5.MAUD WAGNER

E’ ricordata come la donna più tatuata al mondo, grazie all’incontro nel 1907 con Gus Wagner, un carismatico tatuatore che diventerà poi suo marito, presso la Purchase Exposition in Lousiana. Maud, che in realtà era una arealista circense fu incuriosita dai suoi disegni e si concesse per un appuntamento galante con Gus a patto che egli le insegnasse a tatuare. Da quel momento diventarono una coppia-attrazione e andavano in tour come i “tattooed attractions”. Ebbero una figlia, Lovetta, alla quale insegnarono a tatuare sin da piccola. Tutt’ora Maud detiene il record in America come donna più tatuata degli Stati Uniti.

6.ANTOINETTE CONCELLO

Aveva 16 anni e viveva in un convento, fino a quando la sorella biologica Gertrude King non la ritrova e la porta via con sé, facendola unire al Ringling Bros.and Barnum & Bailey Circus. Conosce cosi il suo futuro marito, Arthur Concello, trapezista dall’età di dieci anni e dopo tanto allenamento insieme, debuttano come i “The Flying Concellos”.

Antoinette diventa talmente brava  e aggraziata sul trapezio che viene ribattezzata come al “più grande donna volante al mondo”; non contenta diventa anche la prima donna al mondo a realizzare un triplo salto mortale su trapezio volante. Attira così l’attenzione di Cecil B.DeMille, regista di “The Greatest Show on Heart”, un film dedicato al mondo del circo. I coniugi debutteranno nella pellicola  e dopo una decina d’anni di fama e spettacoli Antoinette si ritirerà in quanto performer e diventerà direttrice delle discipline aeree per il Ringling Circus, nel 1983.


Ne abbiamo scelte soltanto 6 ma di donne che hanno fatto la storia del Circo e dello Spettacolo ce ne sono decisamente di più.

E’ il nostro modo per celebrare la donna, la sua grandezza e la sua forza. E’ un modo per dire alle nostre bimbe e ragazze che se vogliono, possono essere ciò che desiderano, che dovranno allenarsi, lottare, studiare e non arrendersi mai, anche contro alcuni retaggi sociali che, ci auguriamo, svaniranno nel tempo.

Siamo sicuri che farete grandi cose, qualunque siano i vostri sogni.

marikaLe 6 donne che hanno fatto la storia del circo